Catalogo

Lista delle nostre edizioni


Come se l’azzurro fosse davvero azzurro

Rapsodia dell'anima

Una raccolta di poesie che racchiudono tutta la sua vita.

Cos’è, dunque, che spinge le persone ad affidare i loro pensieri, sensazioni, sentimenti a dei versi poetici?
La nostra fragilità che tutti ci accomuna ma che però ha un antidoto: l’amore, cioè l’accettazione della nostra e altrui mortalità e debolezza difronte alla quale possiamo metterci in ascolto, al servizio o riscattandola.
Il cucciolo d’uomo ha bisogno di un lunghissimo svezzamento, mentre l’animale deve da subito arrangiarsi. Il bambino impara prima a dire “Tu” prima che “Io”: conosce se stesso attraverso la relazione. Ma non sempre questa sequenza si compie con la fluidità narrata. Noi siamo fragili proprio per imparare a prenderci cura della vita, con l’intelligenza del cuore.
Dunque non si può amare qualcuno se non si è prima qualcuno!

accedi a kindle


Ai confini dell'ortodossia

Un uomo con voi, sacerdote per tutti

Perché pubblicare nuovamente questo libro a venti anni dalla scomparsa dell’autore, considerando anche che la data della pubblicazione degli articoli è addirittura anteriore?
Don Renato Roberti, autore dei numerosi articoli pubblicati, è sacerdote della chiesa livornese e abile giornalista; collaboratore di monsignor Roberto Angeli nella redazione del settimanale diocesano “Fides” sin dal 1945, è sempre stato una “bella penna”: preciso nella confutazione della notizia, sagace, ha sempre avuto un occhio alla storia ed uno all’ approssimarsi del Regno. Innamorato di Cristo e della Chiesa è stato anche prete della Resistenza al nazifascismo e della Ricostruzione. Ha animato e affascinato la comunità ecclesiale e la comunità civile con la sua forza intellettuale, la sua preparazione teologica e culturale con un acume tipicamente labronico, libeccioso, di “scoglio”.

accedi a kindle


Farthan, il romano 

Uno straniero nella Roma di Romolo

Alessandro Cosi si cimenta questa volta con gli inizi della leggenda di Roma, ab urbe condita verrebbe di dire, sviluppando in forma di racconto la vicenda della capitale della nostra civiltà, la sua ineguagliabile capacità di fondere in un melting pot originale e vincente uomini e culture diverse, in principio quella latina, la sabina e la etrusca, senza mai perdere il filo di quella flessibilità ed apertura umanistica che sarà il tratto distintivo del pragmatismo romano e della sua capacità inclusiva. La meravigliosa intuizione, come la chiama lo storico Giovanni Brizzi, "che fece grande Roma fin dalle origini: quella secondo cui occorre far muovere gli uomini e integrare nel nucleo egemone l'altrui seme virile."

accedi a kindle


Menti curiose e curiosa-menti

Premio per la migliore idea, dopo la cicogna ed i cavoli

Ha ragione Nello che cerca la risposta, alle sue bizzarre e meno bizzarre domande, nei libri, con i quali dialoga come e meglio che se, il libro, glielo spiegasse l'autore stesso, oppure, hanno ragione quelle due altre persone che credono in ciò che fanno, forse più di quanto credono in ciò che pensano, perchè il troppo pensare talvolta può essere un ostacolo all'agire, e non sempre il sapere è frutto del pensare? O hanno ragione tutti e tre ?

accedi ad iBooks
accedi a kindle


DIARIO DI GUERRA

E’ la storia in presa diretta, non filtrata da ricostruzioni a tavolino o abbellimenti della memoria, di un giovane italiano educato dentro il fascismo, che si ritrova nel mezzo di un’immane disfatta bellica e morale a cui reagisce e dalla quale esce con meno illusioni ma senza mai perdere la propria umanità.

accedi ad iBooks
accedi a kindle


Miti e non solo, per una storia da concludere.

Voci di personaggi reali e voci immaginarie di personaggi leggendari sul l'idea di Europa e di Mediterraneo.

Questo è volutamente un viaggio nel mito, considerato in genere l'origine della coscienza.
Un incontro reale con chi cerca d'interpretare oggi i valori fondanti di un’idea di Europa nata nel Mediterraneo ed d'incontri immaginari con le presenze mitiche, letterarie e storiche di un'idea di relazione tra i popoli, nella prospettiva di un inquadramento “determinante” delle relazioni umane fondamentali.
A che punto si pensa di essere nella costruzione di una coscienza Europea? Forse costituisce un elemento chiave più di quanto non lo siano certe istituzioni create per analogia con le forme di governo nate dal pensiero illuministico. Nelle nostre interviste da letterati perditempo ci siamo domandati che fine hanno fatto le grandi idee della civiltà che ha inventato la filosofia e la politica dell’occidente.
"Il problema non è capire come si sia formata l'idea dell'Europa e scegliere dottamente tra i vari modi di realizzarla, il fatto è che ci sono molte possibili idee di Europa e come la storia, ci ha sempre insegnato ma costretto ad imparare solo dopo uno scontro, una di queste prevarrà e realizzarlo sarà solo una conseguente messa in opera di mezzi, strutture, uomini, istituzioni o sottoprodotti di quella unica idea luminosamente sovrana." Forse anche l'idea di Europa sarà più chiara quando sarà veramente compiuta.

accedi ad iBooks
accedi a kindle


Battaglie di sabbia

Ecco dunque questo piccolo album che copre un arco di tempo che coincide con la storia di un’amicizia e offro un punto di vista sul mondo molto particolare … Quello di Gianni Bonini!
Ho cercato di raccontarlo, riportando una selezione di articoli, riflessioni, pensieri e annotazioni, ma anche attraverso alcune fotografie, momenti di vita vissuta che non avrebbero potuto essere raccontati in altro modo.

accedi ad iBooks


Geacom

Questo libro non parla soltanto di gas ed energia, è la storia di un'impresa. Parla di ognuno di noi. Centrale una conversazione nata per celebrare Geacom tra Gianni Bonini e Debora Degl'Innocenti. Una rassegna più che decennale di un lavoro pubblicitario e di marketing tradotto in un dialogo leopardiano sui mercati energetici, rinnovabili e la politica.

accedi ad iBooks